ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1513340130, active_ip = '54.227.51.103', act' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1513340130, active_ip = '54.227.51.103', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'iblemb85taugcfnqn0kts443i3'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 117752 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Al Forte di Bard mostre ed eventi culturali sono all’ordine del giorno!


Article Marketing » Viaggi-e-vacanze » Destinazioni » Al Forte di Bard mostre ed eventi culturali sono all’ordine del giorno!



Al Forte di Bard mostre ed eventi culturali sono all’ordine del giorno!


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: francescapp - Visite: 0 - Numero di parole: 482 - Data: 13 May 2014 - Ora: 5:15 PM 0 commenti




L'insieme delle costruzioni che oggi possiamo ammirare e visitare hanno un'origine molto antica, che affonda le sue radici nella storia e che risale nientemeno che al VI secolo dopo Cristo, quando re Teodorico pose qui una guarnigione di 60 uomini a guardia dei confini del suo regno. Oggi, dimenticato il clangore delle armi, il Forte ospita il Museo delle Alpi e diverse mostre.

Al Forte di Bard mostre ed eventi culturali vengono tenuti durante tutto il corso dell'anno, eppure fino a non molti anni fa era una costruzione che sembrava destinata all'abbandono, come molti altri edifici facenti capo al demanio, e il suo ultimo utilizzo come polveriera non faceva certo presagire che oggi sarebbe tornato ai suoi antichi splendori. Dismesso dallo Stato nel 1975, il Forte di Bard è divenuto un bene regionale, e la piccola Valle d'Aosta, con un grande impegno finanziario, è riuscita a restaurarlo e a valorizzarlo al punto tale che è divenuto una delle principali attrazioni museali del territorio.

Come accennato in precedenza, la storia della fortezza di Bard è lunga e, seppure dei suoi primi secoli non sappiamo quasi nulla, di essa si fa menzione in molte cronache di viaggiatori medioevali che, già nel XI secolo, restavano stupiti di fronte alla sua imponenza e la definivano come inespugnabile. La sua posizione strategica, su di uno sperone che domina l'intera valle che proprio in quel punto restringe, consentiva di avere il pieno controllo della via che collegava il Piemonte alla Francia, e fu proprio per questo motivo che il visconte di Aosta, Boso, la ampliò e la lasciò a disposizione dei suoi eredi fino al XIII secolo. Dopo un periodo in cui la rocca fu utilizzata dai feudatari del luogo, i Bard, Amedeo IV di Savoia ne prese possesso (all'incirca a metà del Duecento) e la fortezza rimase ai Savoia fino al loro esilio nel 1946. Ampliata durante i secoli dai duchi e dai principi piemontesi, conobbe l'ultimo riadattamento nel XIX secolo, quando i Savoia fecero costruire gli edifici lungo il pendio in previsione di un attacco francese che, in realtà, non avvenne mai, e il forte finì per trasformarsi in un carcere militare e poi in polveriera.

Attualmente due dei tre principali corpi di fabbrica da cui è costituito sono adibiti a spazi espositivi, laboratori didattici e interattivi. Solo il corpo di fabbrica inferiore, che si trova nel punto più basso, è chiuso al pubblico, mentre nel secondo, detto Opera Vittorio, si trova un percorso interattivo (Le Alpi dei Ragazzi), per avviare i più giovani all'alpinismo. Salendo si giunge alla Piazza d'Armi con l'Opera Carlo Alberto che al primo piano ospita il museo alpino e al piano terreno le mostre temporanee, mentre nelle sottostanti prigioni si può apprendere la storia della fortezza.



Note biografiche dell'autore

Prima Posizione Srl

Web Marketing agency



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8951
Autori iscritti: 19810
0 utenti online.

Copyright © 2017 article-marketing.biz - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA