ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1513580132, active_ip = '54.82.81.154', acti' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1513580132, active_ip = '54.82.81.154', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = '7ugcj706odg3janlpbjah5clm0'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 172094 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Rischio valutario tema sempre più caldo dopo il rally dell'euro


Article Marketing » Economia-e-lavoro » Rischio valutario tema sempre più caldo dopo il rally dell'euro



Rischio valutario tema sempre più caldo dopo il rally dell'euro


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: helly - Visite: 0 - Numero di parole: 438 - Data: 8 Sep 2017 - Ora: 1:00 PM 0 commenti




Nel mondo della finanza il tema più caldo del momento è senza dubbio la forza (eccessiva) dell'euro. Un elemento che addirittura è arrivato a preoccupare la stessa BCE, tanto da spingere Draghi ad annunciare un possibile prolungamento del Quantitative Easing nel 2018. Nella conferenza stampa che ha fatto seguito al meeting di inizio settembre, il numero uno della EuroTower ha palesemente detto che la forza della valuta è una grossa fonte di preoccupazione per i banchieri europei. Il tema del rapporto di cambio non è però importante soltanto oper chi fa operazioni sulle valute con i migliori o il migliore broker forex autorizzato, ma anche per chi compra e vende azioni e titoli. Il rischio valutario infatti è una delle fonti strutturali di rischio più ampie per i portafogli.

Facendo un esempio banale: un europeo che avesse investito 100 dollari in un titolo USA ottenendo un profitto del 15%, se lo sarebbe visto "bruciare" dal contemporaneo apprezzamento dell'euro nei confronti del biglietto verde. E' accaduto così a molti investitori in dollari Usa, che non hanno assunto alcuna copertura e perso circa il 30% su un benchmark azionario estero classico. Ecco perché il rischio valutario non deve essere ignorato ed anzi deve far parte della gestione di un protafoglio, da controllare con un grafico three line break o comunque con uno strumento dedicato. Per i più esperti addirittura il rischio di cambio costituisce una risorsa e non un elemento penalizzante. Chi non ne tiene conto, potrebbe nella migliore delle ipotesi trovarsi di frontea un rischio non compensato, nella peggiore addirittura a un rischio compensato negativamente (quindi in perdita).

Dal momento che siamo in una fase dove i rendimenti reali sono ai minimi storici e le azioni vengono valutate a prezzo pieno se non oltre, è chiaro che gli investitori non possono affrontare il rischio strutturale di effetti inerziali provenienti dalle valute. Si può dire che mai come oggi la necessità di diversificare le fonti di reddito positivo è stata così essenziale. Tra i portafogli idonei a soddisfare questa necessità ci sono quelli valutari a esposizione fattoriale, specie se di tipo "value". Peraltro spesso sono disponibili e a basso costo. In base ad essi gli investitori in euro, dollari canadesi, yen e sterline potrebbero coprire una porzione più grande dei loro attivi esteri.



Note biografiche dell'autore

Appassionata di economia e finanza, collaboro con diverse riviste e siti del settore



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8951
Autori iscritti: 19810
0 utenti online.

Copyright © 2017 article-marketing.biz - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA