ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1508403176, active_ip = '54.161.73.123', act' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1508403176, active_ip = '54.161.73.123', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'lnc11or9o7djm62t1dsgrchav7'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 171055 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Dollaro sempre più debole. Ma due valute non ne approfittano


Article Marketing » Economia-e-lavoro » Dollaro sempre più debole. Ma due valute non ne approfittano



Dollaro sempre più debole. Ma due valute non ne approfittano


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: helly - Visite: 0 - Numero di parole: 560 - Data: 27 Jul 2017 - Ora: 4:22 PM 0 commenti




Non c'è dubbio che nell'ultimo perido la valuta che più di tutti sta manifestando segni di debolezza è il dollaro. Non fosse altro per il fatto che è la valuta più importante sui mercati, per cui le sue difficoltà fanno sempre molto "rumore". Bisogna però capire se dal punto di vista tecnico esista qualche divisa che stia messa peggio, e le cui problematiche siano camuffate dal fatto che il dollaro si sta prendendo la scena (in senso negativo).

Da qualche settimana il Dollar Index va giù. Questo indice misura la variazione del biglietto verde nei confronti di una serie di valute principali: euro, yen, sterlina, dollaro canadese, corona svedese, franco svizzero. C'è fra queste una valuta che sta messo peggio del dollaro? E' possibile che i migliori segnali operativi Forex gratuiti siano tutti a sfavore del biglietto verde?

Di sicuro non è l'euro. La valuta unica sta spazzando via i record che resistevano da un anno e anche più, ed ha raggiunto nel giro di poche settimane quota 1,17. Alcuni pensano addirittura che questa coppia possa spingersi fino a 1,20 e oltre. Del resto sulla sponda della BCE si attende con ansia una svolta restrittiva della politica monetaria, che significherebbe ulteriroe slancio per l'euro. Da parte americana invece la Federal reserve sembra essere più "colomba" di qualche tempo fa. E questo chiaramente spinge ancora più giù il dollaro.

Anche il Dollaro Canadese è chiaramente molto forte rispetto al suo "collega" americano in questo momento. Su questo cross la tendenza appare anche molto ben definita e mostra un loonie molto forte che sarà tale anche nelle settimane a venire, cone la resistenza che va sempre più su (vedi qui come calcolare supporti e resistenze). Riguardo alla sterlina, negli ultimi giorni si è assistito ad una ripresa di valore del pound. Questo anche perché abbiamo raggiunto il III° obiettivo naturale. Al momento non si intravedono spazi per un’inversione della tendenza. Discorso analogo si può fare per la Corona svedese.

Rispetto allo Yen invece, se è vero che la coppia sta muovendosi al ribasso, è anche vero che la valuta giapponese non riesce a prendere il sopravvento. E di questi tempi ce ne vuole per non riuscire a mettere sotto il dollaro. Contro il Franco Svizzero la tendenza del dollaro è stata al ribasso fino a poco tempo fa, ma poi le quotazioni hanno rimbalzato sul I° obiettivo naturale. Segno che il Franco svizzero non ha una grossa forza relativa rispetto al biglietto verde in questo momento.

A conti fatti quindi, si può dire che dall'analisi delle valute del Dollar Index emerge che tutte le major sono forti rispetto al dollaro in questo periodo, eccezioni fatta per Yen e Franco Svizzero. Per queste ultime quindi ci si può aspettare un forte indebolimento quando il dollaro riprenderà un po' di vigore.



Note biografiche dell'autore

Appassionata di economia e finanza, collaboro con diverse riviste del settore



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8951
Autori iscritti: 19810
0 utenti online.

Copyright © 2017 article-marketing.biz - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA