ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1516253422, active_ip = '54.226.41.91', acti' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1516253422, active_ip = '54.226.41.91', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = '4qno0khkn9id09os4k8fi7hcb5'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 127864 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Saonara fa sbocciare di nuovo la rosa di sant’ Antonio


Article Marketing » Casa » Esterni » Saonara fa sbocciare di nuovo la rosa di sant’ Antonio



Saonara fa sbocciare di nuovo la rosa di sant’ Antonio


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: serenapp - Visite: 0 - Numero di parole: 599 - Data: 15 Sep 2014 - Ora: 12:52 PM 0 commenti




Quella dei fiori è una passione innata, che appartiene o non appartiene ad ognuno di noi dalla nascita: curare e coltivare i fiori e le piante non è cosa da tutti, come comprova anche il diffusissimo detto “avere il pollice verde”.

Modi di dire popolari a parte, quella della cura delle piante è una passione che diventa quasi un lavoro nel caso in cui le piante da accudire siano diverse e coltivate in un numero abbastanza considerevole, perché ognuna di loro, sia essa una pianta grassa, un rosaio, un bonsai o una pianta da frutto, ha la propria crescita che richiede attenzioni specifiche, irrigazione controllata e collocazione in base alla necessità di luce e umidità.

Una zona famosa in tutta Europa, in quanto uno dei maggiori poli florovivaistici d’Europa, è Saonara, un paese collocato all’interno della provincia di Padova, che conta circa 10.000 abitanti; il paese è rinomato in particolare per due peculiarità: la prima è senza dubbio la fama di essere uno dei maggiori centri vivaistici italiani, che vanta attività e produzioni conosciute a livello europeo ed in secondo luogo la città è rinomata come centro di produzione e consumo di carne di cavallo.

Fin dal 1820 un gruppo di imprenditori florovivaistici della città, tramutò Saonara nel luogo conosciuto ben oltre i confini territoriali, per l’esportazione massiccia di piante da frutto in tutta Europa. Fra le specie che fanno parte della tradizione vivaistica padovana, ce n’è una in particolare che si contraddistingue per la sua valenza simbolica e per l’enorme lavoro fatto proprio da alcune aziende florovivaistiche di Saonara: negli anni passati al santo protettore di Padova, San’Antonio da Padova, era stato dedicato, oltre al tradizionale Giglio anche una splendida rosa, chiamata appunto la Rosa di sant’Antonio.

Nello specifico la Rosa di sant’Antonio da Padova è un esemplare ibrido di rosa Tea, ha un lungo e robusto stelo che sorregge il fiore a forma di coppa che raggiunge a pieno sviluppo i dieci centimetri di diametro, i petali –che si ricurvano verso l’interno in maniera delicata- sono di color rosa intenso con il rovescio leggermente più chiaro e delle venature gialle sul dorso, le sue caratteristiche principali sono la robustezza e l’intenso profumo.

Questo rosaio è stato coltivato fino agli anni Sessanta a Saonara, ma poi è gradualmente andato scomparendo; grazie al lavoro di recupero dei coltivatori locali questa stupenda tipologia di rosa è tornata a rifiorire, prima in vivaio e ora anche nel chiostro del Paradiso, adiacente alla Basilica del Santo a Padova, dove lo scorso maggio sono stati piantati i primi quindici roseti. Il recupero di questa rosa, non più coltivata da oltre 40 anni, è stato possibile grazie al ritrovamento di alcune tracce, e solo dopo quattro anni di lavoro è stato possibile ricavare dalla prima gemma tre piantine che per micropropagazione hanno permesso l’anno successivo di ottenere altre piante.

Ovviamente dopo il tanto lavoro che i vivaisti di Saonara hanno fatto per ottenere di nuovo la rosa di sant’Antonio, il primo posto dove piantarla non poteva che essere un posto così significativo come il chiostro della Basilica. Entra nel sito per trovare il rosaio che fa per te!



Note biografiche dell'autore

Articolo a cura di Serena Rigato
Prima Posizione Srl
Web Marketing Agency



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8951
Autori iscritti: 19810
0 utenti online.

Copyright © 2018 article-marketing.biz - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA