ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ' active_time = 1502911032, active_ip = '54.162.111.61', act' at line 2
---
REPLACE INTO it_active SET active_id = , active_time = 1502911032, active_ip = '54.162.111.61', active_user_agent = 'CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)', active_session = 'ch7su82rflrb51rgo95nlv0kl6'
---
ERROR: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3
---
SELECT * FROM it_comments, it_users WHERE user_id = comment_author_id AND comment_topic = 8670 AND comment_type = 'articles' AND (comment_state = 1 OR comment_author_id = ) ORDER BY comment_date ASC
---
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') ORDER BY comment_date ASC' at line 3 Enel: investire su progetti innovativi per produrre energia a basso costo


Article Marketing » Ambiente » Enel: investire su progetti innovativi per produrre energia a basso costo



Enel: investire su progetti innovativi per produrre energia a basso costo


Preleva il codice html | PDF | Stampa
scritto da: enelsharing - Visite: 15 - Numero di parole: 481 - Data: 26 Apr 2011 - Ora: 6:42 PM 0 commenti




Rinnovabili, gas e carbone pulito. Sono queste le fonti su cui l'Enel punterà nei prossimi anni, se dovremo rinunciare al contributo del nucleare. Nel piano 2011-2015 il gruppo aveva previsto in Italia investimenti preliminari per il ritorno all'energia dall'atomo pari a circa 300 milioni. A oggi ne sono stati investiti solo pochi milioni: l'arresto del piano nucleare ha quindi un peso trascurabile sul piano industriale di Enel.

Ben più consistente è l'investimento previsto per aumentare in Italia la produzione di elettricità da fonti rinnovabili e da centrali a carbone. Nel 2010 Enel ha prodotto elettricità nel nostro Paese con un mix ben diversificato: il 41,5%, infatti, deriva da fonti rinnovanili (34,4% idroelettrico, 7,1% tra geotermico, eolico, solare e biomasse), il 34,1% da carbone, il 21,6% da gas usato in impianti a ciclo combinato ad alta efficienza e 2,8% da gas e olio usato in cicli semplici. Poco meno dell'energia prodotta dalle centrali del gruppo in Italia è quindi del tutto priva di qualunque tipo di emissioni.

"Anche se continuasse la moratoria, esistono molte tecnologie disponibili a cui ricorrere: oltre a sviluppare ulteriormente tutte le fonti rinnovabili, e a diversificare le fonti di approvvigionamento di gas, cercheremo di portare avanti progetti innovativi per produrre energia a basso costo con il carbone", aveva osservato l'amministratore delegato Fulvio Conti, prima ancora della presentazione dell'emendamento che ha archiviato il programma nucleare italiano.

Per Enel, il primo obiettivo è quello di proseguire nella conversione da olio a carbone della centrale di Porto Tolle (in fase autorizzativa pressochè completata) e in prospettiva avviare quella della centrale di Rossano Calabro (Catanzaro). Per la centrale di Poerto Tolle (Rovigo), è previsto un investimento di 2,5 miliardi in cinque anni. Inoltre, uno dei tre gruppi sarà dotata della tecnologia CCS (Carbon capture and storage) per la cattura e il sequestro dell'anidride carbonica,  attualmente in fase di sperimentazione a Brindisi. Sarà la prima applicazione su scala industriale di questa tecnologia in Italia e tra le prime al mondo. Il problema del carbone, infatti, non è tanto nelle emissioni a impatto ambientale locale, per ridurle, infatti, si usano caldaie ultramoderne ad altissima efficienza, denitrificatori, desolforatori e filtri per le polveri, quanto nella quantità di CO2 prodotta. "Abbiamo la tecnologia per rendere il carbone pulito, non dannoso per la salute e per l'ambiente", aveva spiegato ancora Conti. Un mix ben equilibrato di fonti, composto da rinnovabili, gas e carbone pulito permetterà all'Italia, anche in assenza di nucleare, di migliorare la sicurezza dell'approvvigionamento di materie prime energetiche, producendo energia a costi ragionevoli, nel pieno rispetto dell'ambiente.

Carbone pulito quindi, ma anche rinnovabili: nel quadriennio al 2015 Enel Green Power, che di recente ha completato un impianto idroelettrico a Bardonecchia, due centrali geotermiche in Toscana a Radicondoli e Chiusdino e uno fotovoltaico a Deruta, investirà due miliardi di euro in Italia.

 



Note biografiche dell'autore



Pubblica e condividi questo articolo

Per pubblicare questo articolo sul tuo sito o blog clicca qui per prelevare il codicie HTML
Ricorda: il corpo dell'articolo, il titolo, Note biografiche dell'autore e i link non possono essere né cambiati né rimossi. Per pubblicare questo articolo devi aver letto ed accettato i termini del servizio.


Rating: Nessun voto espresso
Per votare effettua il login

Commenti

Nessun commento.

Invia un commento

Per inviare un commento devi prima effettuare il login.










Autori top

Social Bookmark
Bookmark to: Mr. Wong Bookmark to: Webnews Bookmark to: Icio Bookmark to: Oneview Bookmark to: Linkarena Bookmark to: Favoriten Bookmark to: Seekxl Bookmark to: Kledy.de Bookmark to: Social Bookmarking Tool Bookmark to: BoniTrust Bookmark to: Power Oldie Bookmark to: Bookmarks.cc Bookmark to: Favit Bookmark to: Bookmarks.at Bookmark to: Shop-Bookmarks Bookmark to: Seoigg Bookmark to: Newsider Bookmark to: Linksilo Bookmark to: Readster Bookmark to: Folkd Bookmark to: Yigg Bookmark to: Digg Bookmark to: Del.icio.us Bookmark to: Facebook Bookmark to: Reddit Bookmark to: Jumptags Bookmark to: Simpy Bookmark to: StumbleUpon Bookmark to: Slashdot Bookmark to: Propeller Bookmark to: Furl Bookmark to: Yahoo Bookmark to: Spurl Bookmark to: Google Bookmark to: Blinklist Bookmark to: Blogmarks Bookmark to: Diigo Bookmark to: Technorati Bookmark to: Newsvine Bookmark to: Blinkbits Bookmark to: Ma.Gnolia Bookmark to: Smarking Bookmark to: Netvouz

Statistiche

Categorie presenti: 0
Articoli totali: 8951
Autori iscritti: 19810
0 utenti online.

Copyright © 2017 article-marketing.biz - Tutti i diritti riservati - Powered by link UP Europe! P.IVA 09257531005
Associazione Culturale per l'uso didattico ed etico dell'informatica
Sede legale: Via Pietro Rovetti, 190 - 00177 - ROMA